Le attività di AIMA all’interno del Centro per i Disturbi Cognitivi e Demenze, e molte di quelle svolte all’esterno del Centro, si svolgono in modo integrato con quella del personale sanitario dell’AUSL e sono rese (da AIMA) a titolo gratuito.

Chi Siamo

L’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer viene fondata a Milano nel 1985 come Sede Nazionale e, come sezione di Parma, è presente nella nostra città dal 1994. E’ costituita prevalentemente da familiari di ammalati e da volontari motivati convinti che l’unione sia il fulcro per arrivare alle Istituzioni Pubbliche competenti con la finalità di rivendicare, anche per i soggetti affetti da Malattia di Alzheimer, quei diritti che per tutti gli altri ammalati sono già riconosciuti. Nello specifico, il diritto ad ottenere:

  • una diagnosi precoce e differenziale
  • gratuità dei farmaci
  • il riconoscimento di invalidità e dell’assegno di accompagnamento
  • l’accesso alle Case Residenza Anziani.

La Sezione di Parma

L’impegno profuso da A.I.M.A. nazionale e dalle varie sezioni territoriali ha ottenuto adeguate risposte ai problemi evidenziati tramite provvedimenti legislativi sia a livello nazionale che regionale, tutt’ora vigenti. Questo ha permesso, inoltre, alla Sezione di Parma, di ottenere il riconoscimento da parte della regione Emilia Romagna all’iscrizione nel registro del volontariato regionale e come ONLUS con decreto del Presidente della giunta Regionale n° 574 del 17/07/1995. La gestione dell’Associazione, pertanto, è fondata e regolata da uno Statuto che prevede sia la costituzione di un Consiglio di Amministrazione e di un Presidente, con precisi obiettivi da raggiungere:

  • il sostegno alla ricerca
  • il sostegno ai familiari nella gravosa e complessa assistenza degli ammalati di Alzheimer
  • la promozione nei confronti delle Istituzioni Pubbliche competenti finalizzata alla realizzazione di servizi specifici
  • la formazione degli operatori di assistenza sia dei Servizi Territoriali che delle Case Residenza Anziani
  • l’informazione e la divulgazione di materiale utile alla cittadinanza.

Centro Unico per la Diagnosi e Cura dei Disturbi Cognitivi

Le prime risorse attivate da AIMA, sezione di Parma, sono state: l’istituzione di un punto di riferimento telefonico per la cittadinanza definito “Pronto Alzheimer”, una ricerca epidemiologica sul territorio, uno studio riguardante le risorse esistenti sul territorio, che, con il coinvolgimento di tutte le Istituzioni Pubbliche coinvolte nel problema, ha determinato la necessità-opportunità di riunire in un unico Centro tutte le figure professionali che già operavano in questa materia (Neurologia e Geriatria) per il raggiungimento, non solo di una diagnosi precoce e differenziale, ma come punto di cura vero e proprio.

E’ stato così istituito il Centro Unico per la Diagnosi e Cura dei Disturbi Cognitivi, come previsto dalla Direttive Regionali dell’Emilia Romagna N. 2581/99.

All’interno del Centro, anche grazie all’inserimento di nuove figure professionali, quali lo psicologo, è stato possibile garantire alla famiglia una presa in carico di tutte le problematiche, non solo di tipo sanitario, ma anche socio-assistenziali, con il coinvolgimento dei Servizi Territoriali.